Democrazia Cristiana-Spes Serie Audiovisivi

Consistenza
  • documenti 73
ambiti e contenuto

Il progetto L'Italia della ricostruzione e dello sviluppo nei filmati della Democrazia cristiana e dell'associazionismo cattolico rappresenta una tappa del percorso di ricerca al quale l'Istituto Luigi Sturzo sta lavorando negli ultimi anni: il recupero, la conservazione, la descrizione e schedatura delle fonti iconografiche (manifesti, fotografie, filmati) della storia politica nazionale e locale nel periodo del secondo dopoguerra. 
Il presente progetto ha avuto come obiettivo una ricerca dedicata al materiale filmico, allo scopo di contribuire alla ricostruzione dell'ambiente e dei contesti in cui l'elaborazione culturale e le tecniche di propaganda alla base della produzione cinematografica si sono sviluppate e affinate.
Le fonti analizzate dalla ricerca sono costituite dalla produzione cinematografica di propaganda elettorale che la DC ha realizzato attraverso il proprio servizio di stampa e propaganda (SPES) tra il 1950 e il 1970,  periodo in cui sono maturate importanti trasformazioni nel contesto della politica in sede nazionale e locale e di cui i filmati, nei vari periodi, registrano puntualmente e vivacemente temi, climi, problemi e conflitti di quel periodo così denso della storia italiana ed europea.
Intento primario del progetto e fondamento teorico della sua realizzazione è stato dunque, la salvaguardia e la conservazione del patrimonio audiovisivo.
Le 300 bobine di formato 16 mm e 35 mm, su supporto originale infiammabile, prodotte sia dal servizio documentazione e propaganda SPES che dagli organismi locali della DC in occasione di appuntamenti elettorali, campagne di informazione, particolari contingenze politico-amministrative sono state oggetto di interventi di ordinamento ed inventariazione sulla base dei criteri descrittivi del materiale audiovisivo e attraverso l'uso degli appositi software per la gestione degli archivi storici.

L'intervento successivo di acquisizione digitale, attraverso la realizzazione di una copia «master» stoccata in formato tipo Betacam digitale e di una copia in DVD, ha consentito di realizzare gli altri obiettivi del progetto:
- la conservazione delle pellicole originali dalla deperibilità propria dei supporti magnetici;
- la salvaguardia dei contenuti dal decadimento della qualità dell'immagine;
- l'indicizzazione dei titoli e la descrizione delle sequenze;
- la realizzazione di un database che gestisce e organizza anche tematicamente i materiali, creando un catalogo multimediale fruibile al pubblico attraverso la consultazione diretta presso l'Istituto ed inseribile nel canale web.